lunes, 5 de marzo de 2012

Teatro Massimo, Palermo - Boris Godunov 23-30 marzo 2012‏

Boris Godunov” nella Stagione 2012 del Teatro Massimo di Palermo: il capolavoro del teatro musicale russo affidato alla regia di Hugo de Ana e con un protagonista d'eccezione come Ferruccio Furlanetto
Sul podio George Pehlivanian
Palermo, Teatro Massimo, dal 23 al 30 marzo 2012
Titolo simbolico del teatro d'opera tardo romantico russo, dopo 25 anni (ma nel 1987 era la compagnia del Malyi di Leningrado in tournée al Politeama, ed è necessario tornare indietro fino al 1964 per l'ultima volta al Massimo con i complessi locali), torna a Palermo l'imponente “Boris Godunovdi Modest Musorgskij (23-30 marzo), affresco corale di forte impatto scenico e rilevante impegno produttivo, che potrà vantare un protagonista assoluto della scena lirica internazionale come Ferruccio Furlanetto, in un ruolo al quale è molto legato e che ha anche interpretato nel tempio della musica russa, il Teatro Mariinsky di San Pietroburgo. Lo sfarzoso nuovo allestimento (realizzato in coproduzione con il Teatro Municipal de Santiago del Cile) è firmato da un artista ormai caro al pubblico palermitano e apprezzato per la sontuosità e l'eleganza dei suoi lavori, il regista scenografo e costumista Hugo de Ana, già autore di due recenti apprezzati spettacoli inaugurali (“Lohengrin” e“Senso”). Alla guida dei complessi della Fondazione, una bacchetta di esperienza come George Pehlivanian. Boris Godunov”– opera dalla storia compositiva assai complessa, presente in più versioni molto differenti tra loro – sarà messa in scena nell'edizione musicale approntata da Pavel Lamm, la seconda versione del 1872 preparata dallo stesso Musorgskij, con i due quadri del cosiddetto"atto polacco", la soppressione della scena VI di San Basilio della precedente versione originale (quella rifiutata dalla commissione dei Teatri Imperiali), e la scena finale della foresta di Kromij.Foschi complotti e ribellioni sono le componenti fondamentali del capolavoro di Musorgskij, il cui soggetto è basato su un dramma di Pushkin: nella Russia d’inizio Seicento, piombata nel pieno caos dopo l’assassinio dell’erede al trono, si narrano le vicende tormentate e i dissidi di Boris, lo zar illegittimo che muore straziato dai rimorsi e dalla sua stessa brama di potere; il grande monologo conclusivo di Boris è uno dei capolavori assoluti della storia musicale.

23-30 marzo
Modest Musorgskij
Boris Godunov
Dramma musicale popolare in un prologo e quattro atti
Libretto di Modest Musorgskij dalla omonima tragedia di Aleksandr Puškin e dalla Storia dello Stato russodi Nikolaj Karamzin

versione originale 1872– elaborazione di Pavel Lamm riveduta da David Lloyd-Jones
copyright ed edizione: Bessel/Breitkopf,Wiesbaden
sub-editore per l’Italia: Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali, Milano

Nuovo allestimento in coproduzione con il Teatro Municipal de Santiago

DirettoreGeorge Pehlivanian
Regia, scene, costumi Hugo de Ana
CoreografiaLino Privitera
LuciJacopo Pantani
Regista assistente Nicola Zorzi
Assistente alle sceneGuillermo Nova
Assistente ai costumi Cristina Aceti

Boris Godunov Ferruccio Furlanetto (23, 25, 27 e 29 marzo) / Alexei Tanovitski (24 e 30 marzo)
FëdorLucia Cirillo
KsenijaAnna Kraynikova
La nutrice di Ksenija Kremena Dilcheva
Vasilij IvanovičŠujskijJan Vacik
AndrejŠčelkalov / Rangoni Igor Golovatenko
PimenMarco Spotti
L’impostoresotto il nome di GrigorijMikhail Gubsky
Marina MnišekAnna Victorova
VarlaamFëdorKuznetsov
MisailPablo Ortiz Romero
L’ostessaChiara Fracasso
Il folle in Cristo Dmitry Voropaev
NikitičAlexey Yakimov
MitjuchaGianfranco Giordano
Un boiardo di corte / Il boiardo ChruščëvSaverio Bambi
LavickijAlessandro Calamai
ČernikovskijCarlo Di Cristofaro

Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Coro di voci bianche del Teatro Massimo
Maestro del CoroAndrea Faidutti
Maestro del Coro di voci bianche Salvatore Punturo

venerdì 23 marzo, ore 18.30: Turno Prime
Sabato 24 marzo, ore 18.30: Turno F
Domenica 25 marzo, ore 17.30: Turno D
Martedì 27 marzo, ore 18.30: Turno B
Giovedì 29 marzo, ore 18.30: Turno C
Venerdì 30 marzo, ore 16.30: Turno S2


No hay comentarios:

Publicar un comentario