domingo, 4 de julio de 2010

Piazzalunga, Bertoli, Bombardieri Jazz Trio - Baveno Festival, Lago Maggiore

Foto: Bombardieri Jazz Trio

Renzo Bellardone

BAVENO FESTIVAL –Umberto Giordano
Sabato 3 luglio 2010 ore 18,30 Baveno - Hotel Lido
Improvvisando sulla Bohème e sulla Carmen di Bizet


Piazzalunga, Bertoli, Bombardieri Jazz Trio

Il Baveno Festival è dedicato alla figura di Umberto Giordano che qui dimorò per lunghi anni in una villa che chiamo’ ‘Villa Fedora’ in onore alla sua composizione più conosciuta; dall’edizione passata si è inaugurato un accattivante appuntamento denominato HAPPY (MUSIC) HOUR.

Sabato 3 luglio nelle prestigiose sale dello storico Hotel Lido di Baveno con impareggiabile vista sul lago Maggiore che vide tra i suoi ospiti illustri la Regina Vittoria, Wiston Churcill ed in qualità di concertista nientemeno che Richard Wagner, si è ripreso il simpatico appuntamento con il trio Jazz formato da Fabio Piazzalunga al pianoforte, Stefano Bertoli -sax e clarinetto e
Guido Bombardieri alla batteria e percussioni.

L’offerta musicale si è incentrata su trascrizioni alla maniera del Jazz di notissimi brani operistici:
Bohème, Carmen, L’Elisir d’amore ed immancabile tributo alla Fedora di Umberto Giordano. La sapiente reinterpretazione, con nacchere e percussioni, assolo di clarinetto e virtuosismi al pianoforte, ha presentato un lavoro intelligente, innovativo e soprattutto non banale o banalizzante le partiture originali. L’invenzione di suonare il clarinetto nel vano del pianoforte aperto, o piuttosto dei piccoli timpani sul pavimento hanno creato suoni inusuali che hanno stuzzicato la platea alla ricerca dei motivi conosciuti che all’improvviso facevano capolino nel turbinio dei suoni restituendoci peraltro integra l’emozione delle note arie d’opera.

La curiosità musicale del pubblico è stata soddisfatta !

No hay comentarios:

Publicar un comentario