domingo, 7 de junio de 2015

Furio Zanasi recital - Napoli

Alberto Raimondi

A Napoli nella suggestiva cornice del Salone Margherita, ampia sala circolare posta sotto la Galleria Umberto I adibita a cavallo di XIX e XX secolo a cafè-chantant,  ha avuto luogo una splendida esecuzione dell’ultimo ciclo liederistico schubertiano, Schwanengesang, a cura del baritono Furio Zanasi e del pianista Massimo Viazzo. Zanasi conosciuto ai più come cantante barocco e soprattutto monte verdiano di riferimento (ha vestito i panni di Orfeo un centinaio di volte) ha sempre mostrato una certa affinità con il mondo liederistico tedesco. Qui la sua interpretazione della Schwanengesang, molto attenta al suono della parola, si è distinta per la bellezza del timbro, sempre rotondo e sinuoso, e per un fraseggio naturale e molto musicale. Da parte sua Massimo Viazzo non si è limitato ad accompagnare la voce, ma ha dato risalto con grande sensibilità timbrica e rifinitura tecnica alle affascinanti figurazioni melodiche e ritmiche di cui Schubert ha disseminato la partitura. Lo Schwanengesang è stato preceduto da una commossa esecuzione dei 3 Canti dell’Arpista, notevolissima silloge già completamente matura seppur composta a soli 18 anni dal musicista austriaco. Grande successo di pubblico. Appuntamento al Festival Cervantino per Die Winterreise.

No hay comentarios:

Publicar un comentario