domingo, 28 de agosto de 2011

Esotismo e magia esaltati dai London Brass - Stresa Festival 2011

Foto: copyright Andrea Sacchi KS

Renzo Bellardone

STRESA FESTIVAL 2011 Lunedì 22 agosto – ore 20.30. Loggia del Cashmere – Isola Madre Ottoni all'Isola. Bach, Scarlatti, Ewald, Lutoslawski, Marshall, Piazzolla, McDowall. London Brass. Andrew Crowley e David Newell, trombe. Philip Eastop, corno. Linsay Shilling, trombone. Oren Marshall, tuba

ESOTISMO E MAGIA ESALTATI DAI LONDON BRASS

Nati nel 1986 con lo scopo di promuovere le sonorità ed i virtuosismi della musica da camera per ottoni, i London Brass approdano quest’anno allo Stresafestival per il magico appuntamento all’Isola Madre alla loggia del Cashmere, che prende il nome dal più grande esemplare d’Europa del Cipresso del Cashmir che troneggia nel giardino. Certamente bravi i 5 compenenti della formazione di ottoni, non si fanno intimorire dal ‘verso’ del pavone che si fa sentire sull’ultima nota del ‘Contrapunctus IX’ di J.S.Bach….ovvero alla fine del primo brano eseguiti. Pappagalli e fagiani faranno imprevedibilmente da coro alle esecuzioni dell’ensemble. Le caratteristiche percepite sono il suono soffuso e dialogante, mai decisamente imperioso, ma disegnato con stile ‘inglese’, quindi trattenuto per non dirompere. Bel momento è stato un ‘duello tra le trombe’ o quando nascosti tra gli alberi, i concertisti hanno musicalmente dialogato in un botta e risposta a distanza realizzando un momento di suggestione stereofonica. La tarantella di Mendelsshon risulta simpaticamente vivace come ‘Espana di Albeniz… Concerto apprezzato e gradito anche se forse ci si attendeva brio maggiormente coinvolgente e vigore sonoro più accattivante. In ogni caso si può dire che…… la musica vince sempre

No hay comentarios:

Publicar un comentario